mercoledì 28 novembre 2018

Mercatini di Natale .... Trento e Valsugana

Caratteristico e intimo il mercatino di Natale a Pergine Valsugana senza dimenticare il Villaggio Mocheno;

Mercatino di Natale a Levico Terme nel parco degli Asburgo con la bellissima iniziativa Adotta un albero


Trento la città del Natale.

Buone feste.


Le immagini presenti nel post hanno il solo scopo di informare i nostri lettori. 

lunedì 12 novembre 2018

Passo Redebus,... senza parole.

Se la memoria non mi inganna già nel 2000 una furibonda tempesta si era portata via decine e decine di alberi sul lato dx del passo per chi sale da Palù del Fersina, ci sono voluti 15 anni per metterci rimedio e pian piano erano cresciuti larici e abeti ........ ma quest'ultima tempesta ha veramente spazzato via tutto quello che era in piedi.
Immagine di Alberto Rossi. (rossifreeplayer)

Clik sull'immagine per ingrandire

mercoledì 7 novembre 2018

Le Alpi soffrono.

Certamente non si era mai visto un evento meteorologico di tale portata, pioggia e vento a ben oltre 120 km/h l’han fatta veramente da padroni spazzando via un milione e mezzo di alberi. Ci vorranno anni per ripulire e senza dubbio decenni per rivedere quei boschi come erano nell'estate 2018 ma questo privilegio non ci riguarda e forse non potrà essere visto nemmeno dai nostri figli. La foresta dei violini in Val di Fassa contava piante da 50 - 100 - e 140 anni spazzate via in poche ore di tempesta che se non era tropicale ditemi voi di cosa stiamo parlando. Come mai si formano tempeste di queste dimensioni sulle Alpi? 
Ne aveva parlato il mio amico Alberto Rossi (rossifreeplayer)  qualche tempo fa in un suo precedente post che riguardava la tropicalizzazione del clima alpino. Alle persone che abitano e lavorano in montagna non è sfuggito il fatto che da qualche anno le stagioni e il clima fanno cose strane. Primavere precoci seguite da tremende gelate, estati torride e umide, tiepidi autunni infiniti e poca neve … i mutamenti climatici ci stanno suonando la sveglia. 
Siamo come gli struzzi e nascondiamo la testa nella sabbia per non capire; sono gli altri che inquinano e consumano, da noi queste cose non esistono e certamente siamo più responsabili; sarà, ma intanto la temperatura globale aumenta, i ghiacciai si ritirano e le api muoiono in tutto il mondo avvelenate dai pesticidi che non dovrebbero nuocere a nessuno, secondo le autorità competenti. 
L’immagine sopra di questo post è il simbolo che lega progresso e natura, come andrà a finire?


Di seguito alcune immagini della strada provinciale che collega Sant'Orsola Terme a Palù del Fersina.



lunedì 28 maggio 2018

E-bike MTB fra divieti e politica 3° parte

Immagine del sito asarva.org
Quante piste ciclabili ci sono a Trento, Rovereto, Ala; Mezzolombardo, Cles ecc. ecc. che portano i ciclisti in sicurezza fin davanti a scuole o asili? Quante ne esistono che dalle periferie arrivano fino in centro, in sicurezza con corsia preferenziale? Visto quanto costa una bici per non parlare di una e-bike quanti parcheggi custoditi a pagamento ci sono solo per biciclette? Quanto investono le nostre amministrazioni cittadine per spingere la collettività ad usare la bicicletta?
Sono domande importanti e penso che molti lettori abbiano già le risposte.
la pista ciclabile Trento nord usata come parcheggio
Certamente molto è stato fatto ma non abbastanza, e infine si scade nel grottesco; possiamo andare in bici in città poco e male e cosi le amministrazioni pubbliche vietamo la circolazione dei biker anche su strade e sentieri di montagna. A questo punto possiamo affermare che la politica nostrana non ha saputo intercettare a tempo debito le esigenze  di una mobilità urbana ed extraurbana a pedali.
 Non basta pitturare qua e la di rosso ocra una parte di qualche marciapiede e dire ciclabile!! Ci vuole serietà e impegno da parte di chi governa.
La casa tedesca Bosch produttrice di motori elettrici per e-bike, ha svolto uno studio relativo alla distanza casa-lavoro dei cittadini tedeschi e ne è uscito, che il 60% non percorre più di 10/12 km al giorno.
 Link -  Bosch e-bike system     Link: escursioni in e bike MTB
(parte 3)

 Leggi anche:  MTB e divieti in Trentino    Trentino, nuovi divieti per MTB   Sentieri vietati alle MTB

domenica 18 marzo 2018

E-bike MTB fra divieti e politica. 2° parte

In Trentino esistono poco più di 400 km di piste ciclabili dedicate sopratutto allo svago di residenti e  turisti.
In valle del Fersina, o valle dei Mocheni da alcuni anni stiamo lavorando per gli e-biker, e se volete pedalare sulle nostre montagne troverete strade forestali e sentieri con svariati livelli di difficoltà ma non solo. Se non volete pedalare sulla provinciale leggete la nostra pagina dedicata ai biker nella quale potete trovare strade secondarie quasi sgombre dal traffico che vi portano da Canezza verso Palù del Fersina. Qui siete nel paradiso dei biker con innumerevoli strade forestali e sentieri da percorrere senza pedalare come trattori o scendendo a rotta di collo dalle vallette; quando pedalate guardatevi intorno ... siete alle porte del Lagorai la più estesa area alpina che vanta il minor numero di insediamenti umani.
Cartello apparso sulla Ponale - Riva del Garda

Se volete venire allo Scalzerhof in camper con le vostre e-bike mettiamo a vostra disposizione 9 comode piazzole con acqua - presa corrente - vuotatoio; oppure se desiderate fermarvi a dormire presso la nostra struttura con o senza le vostre e-bike contattateci o cercateci su Booking.com disponiamo di camere con splendida vista sulla valle del Fersina (pernottamento con prima colazione inclusa), inoltre vi forniamo assistenza logistica, info sui percorsi e la nostra immancabile cortesia.
Se trasportate le vostre e bike MTB fino a Palù del Fersina (Palae en Bersntol) nelle immediate vicinanze del campo sportivo c'è un grande parcheggio libero e un bellissimo parco giochi per bambini che vanta lo scivolo più lungo di tutto il trentino.
Bauernhof Andrea

Chiedo gentilmente a tutti i biker di rispettare chi intraprende escursioni a piedi, in prossimità di persone rallentate e all'occorrenza fermatevi questo non vi farà sentire meno atleti ma più ripettosi e tolleranti verso gli altri.

(2° parte)
Info mondo e-bike MTB  cliccate i seguenti link:
 Bosch e-bike         Shinamo e-bike          Brose e-bike       Yamaha e-bike


Im Trentino gibt es knapp über 400 km Radwege, die speziell für die Erholung von Bewohnern und Touristen bestimmt sind.
Im Fersina-Tal, oder im Mocheni-Tal, arbeiten wir seit ein paar Jahren für E-Biker, und wenn Sie auf unseren Bergen reiten wollen, finden Sie Waldwege und Pfade mit verschiedenen Schwierigkeitsgraden, aber nicht nur. Wenn Sie nicht auf der Provinz fahren wollen, lesen Sie unsere Seite für Radfahrer, auf der Sie Nebenstraßen finden, die fast ohne Verkehrsstress von Canezza nach Palù del Fersina verlaufen. Hier sind Sie im Bikerparadies mit unzähligen Forststraßen und Wegen ohne Treten wie Traktoren oder Abstieg von Hals zu Tal; Wenn Sie radeln, schauen Sie sich um ... Sie befinden sich am Tor zum Lagorai, dem größten alpinen Gebiet mit der geringsten Anzahl menschlicher Siedlungen.

Wenn Sie mit Ihren E-Bikes im Camper auf den Scalzerhof kommen möchten, bieten wir Ihnen 9 komfortable Stellplätze mit Wasser - Steckdose - Spüle; oder wenn Sie in unserer Anlage mit oder ohne Ihr E-Bike anhalten oder schlafen möchten, kontaktieren Sie uns oder suchen Sie uns auf Booking.com Wir haben Zimmer mit schöner Aussicht auf das Fersina-Tal (Übernachtung und Frühstück inbegriffen), wir bieten auch logistische Unterstützung, Info auf den Wegen und unserer unfehlbaren Höflichkeit.
Wenn Sie Ihre MTB-Fahrräder nach Palù del Fersina (Pala en Bersntol) in unmittelbarer Nähe des Sportplatzes transportieren, gibt es einen großen kostenlosen Parkplatz und einen schönen Spielplatz für Kinder mit der längsten Rutsche im Trentino.
Bauernhof Andrea

Ich bitte alle Radfahrer, diejenigen zu respektieren, die wandern, in der Nähe von Menschen verlangsamen und wenn nötig aufhören, damit Sie nicht weniger Sportler fühlen, sondern reuevoller und toleranter gegenüber anderen.

mercoledì 14 marzo 2018

E-bike mtb fra divieti e politica. 1° parte

e-bike mtb elettrica
Siamo alle solite, dopo qualche anno di tolleranza molto vicina allo zero e divieti varati sulla carta e mai messi in pratica il comune di Trento ha decretato il divieto di transito ai biker (soprattutto alle e-bike mtb bici elettriche) su sentieri montani e strade forestali nella conca di Trento.  
Di conseguenza è prevista l’installazione di appositi cartelli stradali di divieto e quant’altro e infine, ecco le sanzioni per i trasgressori.
In buona sostanza non si cerca di regolamentare o di permettere ai biker il transito su alcune strade anzi, la nostra lungimirante amministrazione stabilisce il divieto  e basta.
Eppure il mercato europeo della bicicletta in genere segna nel 2018 un 125% in più di fatturato per non parlare del fenomeno e-bike (bici elettrica) che rasenta il 200% di crescita mettendo i costruttori nostrani al primo posto come tecnica e design.
Città europee a misura d’uomo nelle quali si spinge moltissimo sulla mobilità a pedali sia muscolare che elettrica, piste ciclabili che dalla periferia portano in centro, parcheggi custoditi solo per biciclette, itinerari turistici per biker che creano indotto economico per gli addetti ai lavori, senza dimenticare sentieri montani e strade forestali, dove si può circolare in e-bike senza divieti di sorta applicando solo un pò di buon senso e, un minimo di tolleranza. Stati come Austria, Germania, Olanda per non parlare degli stati nord europei investono milioni di euro in infrastrutture per le biciclette, incentivando la popolazione con sconti e agevolazioni fiscali. E noi a che punto siamo?
(1° parte)
Leggi anche: Valle dei Mocheni e- bike MTB adventur