mercoledì 18 agosto 2021

Cambiamenti climatici, due numeri da ricordare 110.000 e 12.

Ormai inutile sprecare parole su quello che potrà essere, ci siamo dentro perché il clima cambia e le stagioni sono solo sul calendario. Passiamo da tempeste di neve mai viste a veri e propri uragani che in pochi minuti di precipitazioni torrenziali si portano via il territorio e spesso anche vite umane. Le nostre infrastrutture traballano i muri di contenimento cedono i costoni montani scivolano a valle e qui non possiamo solo parlare di abbandono della cura del territorio, le precipitazioni sono così violente che è la nostra cultura urbanistica e paesaggistica ad essere messa in discussione. Ad oggi 16 agosto 2021 sono 110.00 gli ettari di bosco andati a fuoco in Italia per mano di menti perverse e del profitto nascosto dietro agli incendi; se un’area è protetta perché foresta o pineta dal valore naturalistico quando è bruciata non c’è più niente da proteggere e qui parte la speculazione.



Inoltre non bastano i cambiamenti climatici alimentati da un folle inquinamento a livello mondiale che ci spinge verso il baratro; ci sono le guerre con i risvolti chimici, i test, le armi e le centrali nucleari, le devastazioni dell'Amazzonia, l’allevamento intensivo di bestiame su vasta scala, le isole di plastica o trash vortex nei nostri oceani, il Covid, la moria delle api ….. qualcuno dice progresso!!?

Dimenticavo, 12 sono le volte che a Palù del Fersina ha grandinato dall’inizio dell’estate, le prime 10 non erano così deleterie da provocare danni irreversibili alle coltivazioni, le ultime due sono state grandinate di una violenza estrema con raffiche di vento talmente forti che per un istante mi hanno riportato alla tempesta Vaia. 

albertorossifreeplayer@yahoo.it